HomeNews › Cappellini alla Milano Design Week: accostamenti contrastanti

Cappellini alla Milano Design Week: accostamenti contrastanti

Cappellini ha ribadito la propria contemporaneità nelle presentazioni della recente design week di Milano presso il Cappellini Point. Giulio Cappellini ha raccontato la Collezione 2017 in una alternanza di rigore e passione, di toni neutri ed esplosione di colori e decori. Accostamenti insoliti ma calibrati in cui l'equilibrio è essenziale rispetto ad una immagine perfettamente coordinata ma poco personale. La libertà espressiva è celebrata dall'uso dei materiali più disparati, alcuni rubati a mondi lontani all'interior e nel confronto tra prodotti industriali o altamente artigianali in bilico tra futuro e recupero del passato. La comunicazione pensata da Antonio Facco racconta paesaggi surreali con prospettive insolite. Chiaro è il riferimento nei colori a Luis Barragan ed a Henry Rousseau  nei magici esterni popolati da animali e piante. Troviamo  la magia del sogno in un continuo parallelismo tra Oriente ed Occidente nei prodotti, dove con grande naturalezza si accostano le linee pure ma ironiche di Nendo o Jumpei e Iori Tamaki con i segni nitidi e netti di Bakery Studio.