HomeNews › Una mostra Cappellini per gli studenti di Product Design dello IED

Una mostra Cappellini per gli studenti di Product Design dello IED

“A spasso per la casa”

Martedì 17 luglio, h. 18.00
Cappellini showroom - via Santa Cecilia 4, Milano
Ingresso libero


Martedì 17 luglio, dalle 18.00, lo showroom Cappellini, ospiterà i progetti di Tesi sviluppati dagli studenti di Product Design di IED Milano con la supervisione di Giulio Cappellini.

“A spasso per la casa” è la sfida lanciata da Giulio Cappellini nell’ottobre 2011 a 30 giovani designer all’inizio del loro ultimo anno di corso: progettare un “contenitore” innovativo ed originale rivolto ad un target cosmopolita per un concetto di casa dinamico, mutevole e personalizzabile. Un prodotto espressione del conservare e dell’ordinare, in equilibrio fra progetto sartoriale e tecnologia avanzata.

I risultati di questo lavoro sono stati presentati il 19 giugno come ultima prova d’esame prima del diploma. Il percorso progettuale si è sviluppato durante l’anno accademico con il supporto di Alfonso Arosio – designer d’interni e docente della Scuola, dei coordinatori IED e, nelle fasi intermedie, con il confronto con l’arch. Cappellini: occasioni durante le quali gli studenti hanno potuto illustrare le loro proposte e capire quali aspetti delle loro idee sviluppare, modificare o raffinare.

I 10 progetti selezionati da Giulio Cappellini per essere esposti in showroom il 17 luglio sono prototipi di contenitori per la casa flessibili, con diverse destinazioni d’uso ed aperti a configurazioni divertenti ed imprevedibili. Prodotti dalla forte identità ma in grado di integrarsi ed adattarsi a qualsiasi ambiente, accomunati dall’approccio sperimentale, dall’artigianalità e dall’attenzione all’uso dei materiali.

“La progettazione con Cappellini è stata un’occasione per i nostri studenti per poter collaborare con un’azienda leader e all’avanguardia nella ricerca e nella sperimentazione”, commenta Alessandro Chiarato - Direttore IED Design Milano. “Hanno potuto lavorare su elementi per loro nuovi, con i quali non si erano ancora confrontati: mi riferisco in particolare all’aspetto emozionale e ai comportamenti delle persone all’interno del contesto abitativo. Partendo da indagini e analisi di mercato hanno ideato e realizzato non semplici librerie o contenitori ma oggetti di arredamento iconici, luoghi di emozioni, ricordi e pensieri”.

"Per Cappellini la collaborazione con IED è stata particolarmente interessante perché c'è stata la possibilità di raccogliere spunti e stimoli da una visione incontaminata dell'azienda da parte degli studenti. Una vera e propria "radiografia" di Cappellini che ha portato a risultati più che soddisfacenti". Afferma l’Art Director dell’azienda Giulio Cappellini.