HomePressComunicati Stampa › CAPPELLINI ALLA PARIS DESIGN WEEK PRESENTA LA COLLEZIONE DI SEDUTE “HIGH TIME”.

CAPPELLINI ALLA PARIS DESIGN WEEK PRESENTA LA COLLEZIONE DI SEDUTE “HIGH TIME”.

Stampa

Il sistema di sedute progettate dal designer Christophe Pillet sarà protagonista negli spazi dello storico showroom di Boulevard St. Germain.

 

In occasione della Paris Design Week, la rassegna internazionale di design in calendario dal 7 Settembre all’11 Settembre, CAPPELLINI rende protagonista nel proprio showroom di Boulevard St. Germain la nuova collezione di sedute “High Time” progettata da Christophe Pillet e già presentata in anteprima alla design week di Milano dello scorso aprile.

Si riconferma così il lungo rapporto di collaborazione e amicizia tra il designer francese e l'azienda italiana.

 

Con le sue linee nette e atemporali, “High Time” rappresenta perfettamente il pensiero di CAPPELLINI: realizzare arredi flessibili, contemporanei, dal look&feel internazionale e sofisticato all’essenza.

Christophe Pillet per CAPPELLINI porta l’esperienza progettuale alla dimensione sartoriale. Le forme sono costruite nei dettagli e il grande lavoro sull’ergonomia dei braccioli, così alti e aggraziati, restituisce un comfort assoluto. Il segno deciso si ammorbidisce nella definizione dei volumi che prendono forma in un sorprendente controllo graduale. La base in tubolare di metallo solleva la seduta, valorizzandone la leggerezza visiva. Il rivestimento completamente sfoderabile annuncia una nuova epoca nel settore degli imbottiti.

 

“High Time” è una collezione molto ampia che si declina in divani fissi a sistemi componibili a due o tre posti, in elementi centrali e angolari, in poltrona a chaise-longue, in poltroncine e tavolini, accessori da abbinare in configurazioni sempre nuove.

L’agio anche nelle dimensioni contenute e l'immagine rigorosa rendono “High Time” adatto all'arredo sia della casa sia degli spazi pubblici come hotel, uffici e lounge.

 

La grande varietà di finiture delle strutture portanti in metallo e dei rivestimenti in pelle e tessuto fanno sì che “High Time” possa assumere un’immagine sempre nuova, spaziando da un’estetica discretamente neutra o decisamente gridata, perché è un classico contemporaneo che si adatta ai più diversi contesti architettonici nel mondo.