HomePressComunicati Stampa › Salone del Mobile 2014

Salone del Mobile 2014

Stampa

“La gente vede la follia nella mia colorata vivacità e non riesce a vedere la pazzia nella sua noiosa normalità.” - Cappellaio Matto (Johnny Depp), in “Alice in Wonderland”, 2010

“CAP TOWN”

Milano Rho Fiera: anche quest’anno Cappellini ci provoca e ci sorprende per la propria capacità di avvertire i trend ed i segnali che arrivano dai luoghi del mondo e dal vissuto quotidiano. La moda come l’arte ricopre sempre più un ruolo di rappresentazione del reale, portando alla ribalta bisogni latenti (ad esempio il ritorno della minigonna per la donna o il ritorno di legno e materiali naturali nell’arredo) e correnti di pensiero sotterranee in opposizione al mainstream che standardizza ogni espressione artistica. E così i nuovi canoni estetici si ispirano maggiormente alle specificità locali, ai retaggi culturali di gruppi non ancora assorbiti dagli schemi della massificazione globale. La strada e la “street art” sono i nuovi protagonisti, base del concept Cappellini per l’allestimento Salone 2014. Cappellini è un outsider.

“CAP TOWN” è un allestimento che ricorda, nella forma e nei colori, le architetture destrutturate e irregolari di diversi villaggi del sud del mondo. Materiali grezzi e colori ruvidi che contrastano i canoni dell’estetica e della bellezza tradizionale, che si oppongono alla visione di un mondo estetizzato a tutti i costi e lasciano spazio a manifestazioni individuali. Un insieme di scatole poste lungo il perimetro dello stand raccontano un mondo concreto ma vivace dove i prodotti Cappellini trovano una collocazione silenziosa e allo stesso tempo vitale. Dieci involucri orizzontali e verticali che mettono in scena tono su tono ambienti domestici e spazi lounge: una zona living, una camera da letto, una sala da pranzo, uno studio, una sala di attesa… e prodotti con un carattere molto accentuato che grazie alla propria personalità si distinguono dal gusto medio e standardizzato che tende ad appiattire e a semplificare l’abitare contemporaneo.

“CAPPELLINI HOME”

Milano, via Santa Cecilia 4: la novità di quest’anno è la presentazione di alcuni nuovi prodotti 2014 anche nello showroom milanese; la casa Cappellini in inediti accostamenti cromatici bianco/nero con il viola, nel racconto dei classici del catalogo. Un alternarsi di arredi rigorosi con prodotti gridati e dal forte impatto visivo. Ancora una volta Cappellini dimostra come oggetti pensati da designer diversi per storia, cultura e formazione possano convivere armoniosamente.

“LOSING MY AMERICA”

Milano, via Santa Cecilia 4: cercando di preservare e diffondere l’eredità dell'artigianato americano lo studio cileno “gt2P” con “Coletivo Amor de Madre Gallery”, ha sviluppato il progetto Bridging America, una piattaforma per creare un dialogo con l'industria del design attraverso l'esplorazione di nuove tecnologie. Ogni pezzo della collezione diventa una ricerca pratica per lo sviluppo di collaborazioni tra artigiani e designer locali e “Losing my America” è la prima espressione di questo lavoro. Ariel Rojo - México, Estudio Guto Requena - Brasile, gt2P - Cile.

“GREEN FURNITURE AWARD 2014”

Milano, via Santa Cecilia 4: venerdì 11 aprile lo showroom Cappellini ospita la premiazione del progetto vincitore di questo riconoscimento, un concorso mondiale di design per l'arredamento sostenibile. Un modo per riunire il meglio della progettazione sostenibile, mostrando al mondo quanto buono il design possa essere.

CAPPELLINI PROTAGONISTA DI MOLTE INIZATIVE SALONE 2014

Rho Fiera:

Stand Cappellini: padiglione 20 stand E01 - F06, allestimento “Cap Town”.

Red Lounge Cosmit: centro servizi piano terra, 2 Elan pelle bianca, 2 Spring bianche, Smoke.

Stand Ceramica Flaminia: pad. 24 stand F05, Bong, Neo Country, Bac chair, Lotus table.

 

Martedì 8 aprile

Design Contest Istituto Marangoni, Bolon, Cappellini: via Cerva 24; serata di premiazione del vincitore del concorso all’interno della scuola interamente arredata Cappellini, nell’allestimento ci saranno anche i due prototipi realizzati da Cappellini.

 

Giovedì 10 aprile

Colombo via della Spiga: via Bigli 11/A; evento di presentazione della collezione di borse disegnata da Nendo presso Spazio Bigli, allestimento con prodotti Cappellini; prodotti Cappellini (Fronzoni, Ribbon) anche presso la boutique di Via della Spiga 9.

 

Venerdì 11 aprile

Showroom Cappellini: via Santa Cecilia 4; “Green Furniture Award 2014” Ceremony & Cocktail (premio design ecosostenibile): ore 19.00-21.00, premiazione del vincitore del concorso.

 

Showroom Cappellini, martedì 8 – domenica 13 aprile

 “LOSING MY AMERICA, gt2P + Coletivo Amor de Madre”, mostra di sculture realizzate da artigiani cileni, brasiliani e messicani; via Santa Cecilia 4.

 “CAPPELLINI HOME”, inediti accostamenti cromatici bianco/nero con il viola nel racconto dei classici Cappellini; via Santa Cecilia 4.

 

Mostre in città:

“La Casa Morbida”: Museo Poldi Pezzoli: via Manzoni 12, mostra con poltrona Peacock blu.

“100% Original Design” (Elle Decor Italia): Piazza Duomo; mostra a Palazzo Reale relativa a prodotti di design originale (prodotti Side 1, Three Sofa).

“Everything is design” (DCasa): Via G. Vasari, 15; mostra al Teatro Franco Parenti sulle edizioni limitate (Eye Shadow); l'esposizione fotografica si trova in Emporio Opificio in via Tortona 31.

“60° Interni”: via Festa del Perdono; cena all’università Statale per i 60 Anni del magazine; Giulio è coinvolto come protagonista del tavolo decennio ‘84/’94 insieme ad altri designer/architetti. Nell’allestimento ci saranno 8 SChair in midollino e 6 croci blu.

 

Allestimenti in città:

Spotti: viale Piave 27; presentazione della collezione Kvadrat / Raf Simons con alcuni prodotti Cappellini (Bird e Fronzoni) rivestiti in questo tessuto.

Ebay: via Tortona 27; allestimento in Superstudiopiù con Candy Shelf.

Alcantara: via Tortona 27; allestimento con S Chair Homage To Berlin limited Edition, 2 tavoli Bac, 2 tavolini Gong, 4 poltroncine Peg.

Superstudiopiù: via Tortona 27; allestimento aree comuni con 10 poltrone Mr.B e 2 poltrone Tron.

Carlo e Camilla in segheria: via Meda 24; ristorante di Carlo Cracco allestito con sedie Fronzoni, sedie Tate Color e Thinking Man’s chair.

Daniel: via Fatebenefratelli 21; ristorante allestito con librerie Cloud, sgabelli Tate e Rive Droite.